Componenti in carbonio fatti in autoclave

La Adolfo Elaborazioni, in collaborazione con la Lea Components, ha realizzato una serie di componenti speciali in fibra di carbonio per la personalizzazione e l’elaborazione aerodinamica ed estetica delle Lotus.
Questi componenti, a differenza di molti altri prodotti similari reperibili sul mercato, vengono realizzati impiegando una tecnologia più evoluta rispetto allo stampo a caldo: ogni accessorio griffato Lea Components, infatti, è realizzato in autoclave sottovuoto. Si tratta della stessa tecnologia applicata nella realizzazione di componenti per l’industria aerospaziale e per la F1, che consente di ottenere i migliori risultati in termini di resistenza meccanica e riduzione del peso.
Il costo è più elevato rispetto a componenti realizzati con tecnologie meno sofisticate ma la qualità dei prodotti di questa linea è decisamente superiore a quella della concorrenza. Molte aziende, infatti, si sono cimentate in questo tipo di lavorazioni, spesso però lavorando in modo approssimativo e senza l’utilizzo dell’autoclave per la cottura dei pezzi. In questo modo i vari componenti risultano di qualità scarsa, sono molto più delicati di quelli realizzati in autoclave e, anche come finitura superficiale, risultano meno rifiniti.
Per la Lotus Elise S2, per la Lotus Exige S2 e per la R340 sono stati realizzati in collaborazione con Lea Components numerosi particolari, come ad esempio:
  • Rivestimento sportelli
  • Tunnel freno a mano
  • Coperture altoparlanti
  • Spoiler posteriore
  • Semi cofani anteriori
  • Prese aria maggiorate con kit aspirazione dinamica

Puoi avere maggiori informazioni consultando il sito http://www.lea-components.it