Restauro ed elaborazione Auto d’epoca

Adolfo, all’apice della sua carriera, fu accusato dai giornalisti dell’automobilismo sportivo di aver sconvolto le gare di auto storiche, sovvertendo tutti i capisaldi della storia delle corse.
Quando, infatti, prese in mano le Jaguar E, queste raggiunsero un livello di competitività tale da sconfiggere pesantemente le Ferrari che, negli anni ’60, erano imprendibili per le coupè inglesi.
Adolfo studiò un assetto tale da rendere imbattibili!
Passò poi a sviluppare la Lotus Elan che, su una pista veloce come il Mugello, riuscì a battere a sua volta le Jaguar E.
L’ambiente delle corse di auto storiche si trovò completamente spiazzato da queste vittorie antistoriche: quando mai una Jaguar E aveva battuto una Ferrari?
Fu così che la factory di Sala Bolognese divenne meta di pellegrinaggi di tutti gli appassionati di auto d’epoca e, ancora oggi, tra le numerose Lotus moderne presenti in officina non è raro trovare qualche splendida Elan, Abarth 595 o, addirittura una Ferrari P4, una Ferrari SWB o, addirittura, una Testarossa!
L’officina Adolfo è in grado di risolvere qualsiasi tipo di problema relativo al restauro e alla preparazione per gare storiche di auto di tutte le marche, disponendo anche di un ricco magazzino di parti speciali Abarth, Lotus e Jaguar.
Per tutte le parti di ricambio originali l’officina Adolfo è in stretto contatto con fornitori inglesi, che sono in grado di fornire ricambi di tutti i tipi, sia meccanici che di carrozzeria.
E’ interessante notare che, tra i clienti dell’officina Adolfo ci sono alcuni tra i più importanti collezionisti di auto d’epoca europei.
Anche il leggendario David Piper ha portato la sua splendida Ferrari P4 a sistemare l’assetto dal mago di Sala Bolognese il quale, terrorizzato dall’idea di subire il furto di questa rarissima e costosissima automobile (parliamo di svariati milioni di Euro di valore), pensò bene di smontarle le ruote e portarsele a casa di notte!